Sono 14, tra i 15 e 29 anni, gli indagati per la maxi rissa avvenuta ad Ercolano alla vigilia di Natale.

Motivazioni futili quelle che hanno portato ad una violenza inudita. Alcuni di questi, tra ragazze e ragazzi, hanno precedenti penali ma non avrebbero legami con i clan della zona. La causa che ha scatenato la rissa sarebbe individuabile in un litigio nato per uno sguardo di troppo da parte di un minore ad una ragazzina, impegnata con un suo coetaneo.

Borrelli: “Ora serve tolleranza zero contro questo tipo di violenza generata da futili motivi. La tragedia di Casalnuovo non ha insegnato nulla.”

Alcuni soggetti hanno “Una violenza assurda nata, ancora una volta, per futili motivi – commenta il Consigliere Borrelli - C’è da lanciare un allarme su questo fenomeno, troppe volte stiamo assistendo ad episodi violenti, aggressioni, accoltellamenti, sparatorie, nati per motivi banali che hanno anche causato gravissimi danni, ed in alcuni casi anche la morte di giovani innocenti, ricordiamo il caso del povero Simone Frascogna, accoltellato ed ucciso a Casalnuovo”.

“Tutto questo va fermato – conclude -  chiediamo controlli e pattugliamenti sul territorio, maggiormente nelle aree più a rischio e lì dove sono soliti riunirsi i giovani. Non può più esserci tolleranza su questo tipo di violenza, ora serve la tolleranza zero