Un “gioco” che ha rischiato di finire in tragedia. Un ragazzino di 15 anni è rimasto ferito in una colluttazione con un adulto di 60 anni, a causa della reazione di quest’ultimo alle offese del ragazzino.

Il minore che ha preso in giro l’uomo è stato ferito con un coltello, mentre, per il 60enne, peraltro già noto alle Forze dell'Ordine, è stato denunciato a Ercolano.

I poliziotti, su segnalazione dell’Ospedale Maresca di Torre del Greco, ove il giovane si era recato per farsi medicare, hanno avviato indagini al fine di accertare i fatti.

Il 15enne, in Via Traversa Mercato – nei pressi del M.A.V. di Ercolano,  ove lavora saltuariamente come garzone, presso un banco di frutta e verdura, è stato avvicinato dall’uomo che, a quanto sembra senza alcun motivo, dopo avergli stretto un braccio al collo, gli puntava un coltello alla gola. Il minore, al fine di liberarsi dalla presa, si feriva alla mano sinistra, riportando una prognosi di 7gg.

L'uomo, residente nel comune vesuviano, ha reagito così contro un 15enne che - secondo quanto ha riferito - lo prendeva in giro, colpendolo con un coltello da cucina alla mano. Il ragazzino è stato medicato e se la caverà con sette giorni di prognosi. Il 60enne, visto quanto era accaduto, si allontanava dal luogo, facendo perdere le sue tracce. Ma dopo alcune perlustrazioni, viene ritrovato: è stato denunciato in stato di libertà dai Carabinieri della tenenza locale e da agenti del commissariato della Polizia di Stato Portici - Ercolano.

Indosso gli è stato trovato un coltello da cucina. Ora dovrà difendersi dall'accusa di lesioni personali e porto abusivo di arma bianca.