Attimi di tensione a Ercolano. I carabinieri della Tenenza hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 39enne già noto alle forze dell’ordine. L’uomo aveva preso a calci la sorella convivente durante una lite nata per futili motivi. La vittima ha chiamato il 112 rifugiandosi poi in bagno per evitare ulteriori aggressioni.

L’intervento dei militari ha tranquillizzato la donna che in lacrime  ha raccontato quanto subito poco prima. L’aggressore, invece, visibilmente agitato,  ha continuato ad insultare e minacciare la sorella anche durante l’intervento dei militari.

Arrestato, è stato tradotto al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. La donna, visitata da personale medico dell’Ospedale Maresca di Torre del Greco ha riportato contusioni ad una mano ed è stata ritenuta guaribile in 10 giorni.