Ercolano. Discarica abusiva e rifiuti pericolosi all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio: sequestrata “Cava Fiengo”. Ad entrare in azione stamattina, i carabinieri del NOE e della Stazione di Ercolano. I militari, in collaborazione con la Polizia locale, hanno sequestrato la Cava di circa 15 ettari (in via Filaro -  Contrada Casteluccio) eseguendo un decreto emesso dal gip di Napoli per inquinamento ambientale.

Le indagini – si apprende dalla nota ufficiale scritta dall’Aggiunto presso la Procura della Repubblica di Napoli, Nunzio Fragliasso – hanno preso le mosse dalla dichiarazioni di un pentito. E’ così che dopo le rivelazioni del collaboratore di giustizia gli inquirenti hanno accertato la presenza, all’interno di “Cava Fiengo”, sia in superficie che nel sottosuolo, di circa 400,000mc di rifiuti speciali, pericolosi e non, in parte anche combusti, plastica, fusti da 200 litri di olii deteriorati, metalli e carcasse di auto.