"Manteniamo alta l'asticella della legalità. Facciamo sentire, ancora una volta, la vicinanza delle istituzioni, delle forze dell'ordine e della magistratura al tessuto commerciale e imprenditoriale della città di Ercolano. Perché indietro non si torna e quel passato pieno di camorra, paura, violenza e insicurezza non ci appartiene più" - è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale Anci, alla vigilia della passeggiata antiracket organizzata in collaborazione con l'associazione FAI Antiracket e in programma giovedì 7 dicembre per le strade della città degli Scavi.

"A Natale la criminalità organizzata era tra i negozi a chiedere il pizzo, adesso ci sono le istituzioni" - ha spiegato il sindaco di Italia Viva. 

Per Pasquale Del Prete, presidente dell’Associazione Fai Antiracket di Ercolano: “Il modello Ercolano si basa sulla fiducia. Una fiducia che ci ha consentito di avere la forza di reagire. Solo restando uniti e lavorando per un comune obiettivo possiamo sconfiggere la criminalità organizzata. Non diamo mai niente per scontato, le conquiste richiedono impegno e sacrificio".

Il sindaco Ciro Buonajuto, il presidente dell'associazione FAI Antiracket, Pasquale Del Prete, insieme ad esponenti della magistratura e delle forze dell'ordine e ai cittadini, partiranno alle ore 10.00 dall'ingresso del Parco Archeologico in Corso Resina e consegneranno ai commercianti un adesivo simbolo della lotto al racket e al pizzo. Agli esercenti i soci dell'Antiracket ribadiranno il valore della denuncia, consegnando anche volantini con il numero di telefono della FAI (081 - 5519555) istituito per ricevere richieste di aiuto.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"