La domenica di campionato ha il sapore amaro della sconfitta per la Marchesa che adesso dovrà immediatamente ripartire mercoledi  allo Sporting Leopardi con la seconda partita di coppa campania contro il Real Rovigliano .

Azzurri fuori dal match per oltre un’ora di gara, pagano la condizione atletica deficitaria  e soprattutto la fuoriuscita dal campo dopo la prima mezzora del difensore Nasti che stava disputanto un' eccellente partita salvando il risultato in più di un'occasione.  

Nella ripresa la Marchesa  si ostina  provando a penetrare centralmente, quando poi i pericoli maggiori arrivano quando si allarga il gioco per gli inserimenti sulla fascia. Il goal del 2 a 0 della squadra di casa però è una vera doccia fredda. Mossa della disperazione di mister Di Michele  che toglie un evanescente Aquino per Ambruoso , il cambio  dà vivacità all’attacco  ma il tecnico è costretto subito dopo a togliere anche l'altro Aquino per Avino  per dare un minimo di equilibrio al nuovo 4-3-3  , di questo cambio ne trae giovamento soprattutto Bomber La Pietra  che ha una spalla su cui contare nei duelli a centrocampo e non è più solo in balia dei difensori della ASD . La Marchesa diventa pericolosa solo su azioni individuali. 

La sconfitta può essere un bagno d’umiltà e servirà a dare consapevolezza al gruppo per ripartire immediatamente mercoledi in coppa contro il Rovigliano , consci di quelle che sono le proprie capacita  e le proprie armi .