Maltrattava la madre per mesi, usando anche la violenza.

E’ finito in carcere un ragazzo di 22 anni, originario di Pompei: i carabinieri l’hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione ai danni della mamma.

E’ stata proprio la madre a chiamare i militari dell’Arma. Stanca per i continui episodi di violenza che il figlio innescava ogni volta in cui aveva bisogno di soldi. Aggressioni e percosse che andavano vanti da mesi fino a quando la mamma ha deciso di prendere il telefono e denunciare.

E’ stato proprio in uno dei momenti di follia del giovane ragazzo è stato colto sul fatto dai carabinieri che hanno proceduto all’arresto: con violenza ha ferito la madre sempre per lo stesso motivo, il denaro.

La madre è stata prontamente soccorsa dai sanitari dell’ospedale della vicina Boscotrecase: ha riportato un trauma cranico, guarirà in 15 giorni circa.

Aveva già subìto aggressioni simili ma non aveva mai denunciato: la prima volta è stata ieri ed ha permesso di procedere all’arresto del figlio. Dopo le formalità di rito, per il 22enne si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale.