Falso infermiere pronto in caso di emergenza in servizio in un ambulanza del 118 in penisola sorrentina. Per farsi assumere si era procurato una falsa laurea con tanto di pergamena da mostrare a chi glielo chiedeva. Nell’ambito dei controlli disposti dalla Compagnia Carabinieri di Sorrento i militari del nucleo operativo e radiomobile hanno controllato a Sant’Agnello la postazione di servizio di emergenza del 118.

Di solitole ambulanze in servizio di emergenza per il cittadino sono 2 e si trovano all’interno dell’Asl di Sant'Agnello, ma fanno capo all’Asl Napoli 3 Sud di Castellammare. Durante il controllo i militari hanno trovato in un’ambulanza due operatori sanitari, l’autista e un infermiere o almeno così doveva essere. Dagli accertamenti dei Carabinieri è emerso infatti che l’infermiere in questione, un 50enne di Scafati già noto alle forze dell’ordine, tutto era fuorché un sanitario.

I carabinieri hanno constatato che l’uomo, da circa un anno svolgeva senza alcun titolo abilitativo, la professione di infermiere. Il 50enne per farsi assumere dalla società privata che svolge il servizio di emergenza per conto dell’Asl aveva fornito una laurea falsa con tanto di pergamena e un tesserino di iscrizione all’ordine professionale infermieristico, anche questo falso. L’uomo è stato denunciato e dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria del reato di esercizio abusivo della professione infermieristica.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"