E’ di Torre Annunziata l’uomo che davanti a un bar di Qualiano ha fatto fuoco ferendo quattro ragazzi, due dei quali rischiano la vita. Ha prima sottratto la pistola a una guardia giurata minacciandola con un coltello, poi a bordo di una bici elettrica ha fatto fuoco contro il gruppo di ragazzi, tutti tra i 18 e i 20 anni.

E’ stata una notte di terrore a Qualiano, dove a mezzanotte si è innescata una folle sparatoria in via Rosselli. A premere il grilletto è stato Marco Bevilacqua, 37enne di Torre Annunziata, rintracciato e arrestato stamattina alle 6.30 dai carabinieri che hanno trovato 6 bossoli sul luogo del delitto.

Il magistrato sta interrogando Bevilacqua in caserma. Stando alle prime notizie, il 37enne, con precedenti per droga, rapina ed estorsione, avrebbe avuto una lite con i ragazzi nei giorni scorsi. I feriti ricoverati in ospedale in pericolo di vita sono Michele Di Palma, che ha compiuto 18 anni lo scorso 26 maggio, e Castrese D'Alterio, anche lui 18enne. Gli altri due giovani feriti sono Nicola Di Palma, 19 anni, fratello di Michele, operato in ospedale e ricoverato in osservazione, e Bernardo Falco, 18 anni, medicato e dimesso.

Bevilacqua è stato fermato per tentato omicidio plurimo, detenzione e porto di armi, rapina aggravata.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

la confessione

l'udienza

Il suo passato

gli spari