“Al più presto le linee guida per la riapertura in sicurezza per operatori della ristorazione e balneari”.

Il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha chiesto maggiore velocità al governo per l’invio dei protocolli di sicurezza, per consentire agli operatori di muoversi per tempo per preparare i propri locali e le proprie attrezzature in modo tale da poter riprendere le attività.

“Ad oggi non sono ancora arrivati – ha spiegato De Luca -. I limiti fissati, di cui si sente parlare, impediscono la riapertura di oltre la metà degli operatori e non tiene conto delle specificità della nostra regione in particolare per la balneazione e larga parte della ristorazione, con una fascia costiera completamente diversa da quella del nord”.

Fermo restando l’obiettivo primario della tutela della salute dei cittadini e in attesa dei protocolli ufficiali, la Regione Campania sta lavorando in queste ore “senza agitazioni inutili e senza demagogia – ha incalzato il governatore - per predisporre protocolli regionali in grado di raccogliere le esigenze sanitarie a tutela dei nostri operatori. Contemporaneamente faremo quello che è stato cancellato dalla consapevolezza collettiva: la verifica rigorosa su cosa accadrà, sul piano epidemiologico, dopo il 18 maggio. Anche su questo manterremo ferma la linea della Campania – ha concluso -. Aprire tutto ma per sempre, in sicurezza, evitando di dover chiudere dopo una settimana”.

"Le linee guida possono andar bene in Emilia Romagna, dove c'è una conformazione della costa e degli arenili tale da consentire un distanziamento di questo tipo, ma non certo in Campania – ha spiegato il vicepresidente del consiglio regionale Ermanno Russo -. Qui è tutta un'altra storia e occorreranno delle deroghe da parte della Regione se davvero vogliamo mettere gli stabilimenti balneari nella condizione di ripartire. La Puglia – ha continuato - ha già dichiarato che non riuscirà a garantire queste distanze ma che lavorerà sull'occupazione per metro quadro di ogni singolo bagnante. Ecco anche per la Campania si dovrà immaginare una soluzione di questo tipo”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"