Partirà tra pochissime ore il completamento della vaccinazione per gli operatori e i dipendenti delle strutture ricettive associate a Federalberghi Costa del Vesuvio. Un risultato importante - raggiunto grazie alla collaborazione con  la Direzione Generale e quella sanitaria del Distretto 57 dell’Asl Napoli 3 Sud - che diventa eccezionale se si considera che saranno aperte alla vaccinazione anche le attività collegate alle strutture alberghiere. Per chi avesse anche attività di ristorazione, banchettistica, bar sarà dunque possibile ottenere la vaccinazione al distretto 57 anche se si è residenti in altre zone.

“Abbiamo lavorato per ottenere questo obiettivo – spiega la Presidente di Federalberghi Costa del Vesuvio, Adelaide Palomba – perché, dopo un anno e mezzo di sacrifici, i turisti possano essere accolti in alberghi e ristoranti nei quali tutto il personale è vaccinato. Anche se i tempi sono strettissimi, puntiamo ad ottenere l’ok alla vaccinazione anche per quelle strutture che non sono ancora iscritte alla nostra associazione. Pur essendo in zona bianca, ma con le preoccupazioni dettate in queste ore anche dalle notizie che arrivano sulle varianti, dobbiamo essere responsabili e puntare all’immunizzazione della nostra categoria”. Dunque, per gli operatori del settore turismo e ristorazione, c’è ancora la possibilità di iscriversi alla piattaforma, rivolgendosi entro il 2 luglio alle associazioni che stanno portando avanti l’iniziativa; tra queste grande collaborazione con Associazione Sviluppo Area Porto e Ascom di Torre del Greco.