E’ stato firmato il protocollo d’intesa che consentirà, in brevissimo tempo, di sottoporre a vaccinazione il personale di alberghi e strutture ricettive di Federalberghi Costa del Vesuvio.

Utilizzando la traccia lasciata dall’organizzazione degli albergatori della Penisola Sorrentina, anche l’associazione dell’area vesuviana e stabiese ha compiuto il primo passo che consentirà alle strutture ricettive della zona di avere i propri dipendenti vaccinati, garantendo così sicurezza e tranquillità ai turisti che, si spera, possano tornare in tempi brevi.

“Si tratta di un progetto di estensione della campagna vaccinale che, secondo quanto stabilito dalla Regione Campania, consente alle aziende impegnate sul fronte del turismo di procedere in maniera autonoma alla somministrazione di vaccini per il personale che lavora a contatto con i turisti” spiega la presidente Adelaide Palomba.

“L’anno e mezzo appena trascorso è stato durissimo per tutto il nostro settore - continua l’albergatrice a capo dell’associazione - che sicuramente è quello più colpito in termini economici dalla pandemia. Con questo protocollo, grazie alla collaborazione della Regione Campania e dell’Asl Napoli 3 Sud, procederemo ad una vaccinazione che metta in sicurezza le nostre strutture. Si tratta di un impegno anche economico che le nostre attività intendono sostenere per accelerare il percorso di uscita da questo incubo” conclude la presidente di Federalberghi Costa del Vesuvio.