"Giù le mani dalla Fiamma Torrese". Non si placa la protesta della storica società di pallavolo di Torre Annunziata. Dopo la decisione dell'Ente di far sostenere le prove per il concorso della Prima Vera al PalaPittoni c'è stata una netta presa di posizione da parte del presidente Giovanni Longobardi.

Il massimo dirigente della Fiamma ha protestato per la tempistica troppo stretta, che potrebbe far saltare il prosieguo di tutti i campionati giovanili. Quest'ultimi sono cominciati da poco a causa della pandemia.

Delusione tra le giovani atlete, che oggi accompagnate dai genitori si sono dirette nella Casa Comunale, situata proprio a pochi passi dalla palestra in cui si allenato e giocano. Ora la palla passa al Comune, che ha fatto valere una clausola incurante delle attività riprese solo da qualche mese.

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt

Il caso