Sottoscritto oggi il protocollo d'Intesa tra FS Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana, società del Gruppo FS Italiane, e il Comune di Torre Annunziata per la riqualificazione e valorizzazione delle aree prossime alla stazione ferroviaria e ricomprese nell'ambito della "Buffer Zone" costiera.

Un Gruppo di lavoro, composto da rappresentanti delle parti firmatarie, predisporrà un "masterplan" al fine di rigenerare e valorizzare le aree ferroviarie situate nel territorio di Torre Annunziata. In una visione unitaria e integrata, si legge in una nota, le parti forniranno contributi utili al miglioramento complessivo del sistema di accessibilità alla stazione nonché al recupero e alla riqualificazione urbana delle aree circostanti e prospicienti la fascia costiera cittadina.

Questi, in sintesi, i principali punti del documento firmato da Vincenzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata, e da Umberto Lebruto, Amministratore Delegato di FS Sistemi Urbani. Obiettivo comune è l'individuazione di strategie e azioni necessarie a rendere disponibili al meglio alla collettività gli ampi spazi di proprietà del Gruppo FS Italiane attraverso la realizzazione di luoghi più vivibili e sicuri, valorizzando aree e fabbricati esistenti destinandoli anche a nuove funzioni di carattere sociale, culturale, educativo e turistico.

"Oggi diamo formalmente avvio ad un percorso di collaborazione con l'Amministrazione Comunale mirato a trasformare il volto delle aree ferroviarie dismesse - spiega Umberto Lebruto, Amministratore Delegato di FS Sistemi Urbani - Il Gruppo di Lavoro, previsto dal Protocollo di Intesa, avrà l'obiettivo di rilanciare e riqualificare porzioni di città ubicate in prossimità della stazione ferroviaria, restituendo ai cittadini la piena fruibilità di nuove funzioni e spazi da vivere. È l'inizio di un lavoro di ricucitura della città e del territorio".

"Siamo felici di poter avviare, attraverso la sottoscrizione di questo protocollo, un proficuo percorso di collaborazione con Sistemi Urbani e RFI, nell'intento comune di individuare un programma complessivo di interventi mirati alla riqualificazione e la valorizzazione delle aree FS presenti sul nostro territorio - afferma il sindaco Vincenzo Ascione - Perseguiremo diversi obiettivi programmatici come la valorizzazione ed il riuso di aree e fabbricati esistenti; la creazione di spazi di alta qualità con l'inserimento di servizi e funzioni di interesse collettivo; il miglioramento dell'offerta multimodale e del sistema complessivo di accessibilità alle stazioni, rafforzandone il ruolo di centralità rispetto ad una rete di mobilità resa più efficace anche in chiave di sostenibilità ambientale. Con il supporto e l'interesse di partner qualificati, raccogliamo i frutti di un lavoro che ha come obiettivo finale quello di attirare l'attenzione sulla nostra città, pronta finalmente ad evolversi e rigenerarsi".