Un importantissimo obiettivo ambientale raggiunto nell’ambito del programma Energie per il Sarno, che si aggiunge ai passi in avanti compiuti dal 2020 ad oggi. È soprattutto merito della sinergia tra istituzioni se il canale San Tommaso, affluente del fiume Sarno, è stato finalmente bonificato e restituito alla comunità. Presentate questa mattina, presso l’impianto di depurazione Medio Sarno Sub 1, situato a Scafati e gestito da Gori, le opere che hanno consentito la realizzazione di questo atteso traguardo; ad azionare a distanza l’ultimo impianto di sollevamento è stato il Vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola.

Presenti all’evento anche il Presidente di Gori, Sabino De Blasi, il Dirigente Risanamento ambientale del fiume Sarno della Regione Campania, Roberto Vacca, l’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello, il Coordinatore del Distretto Sarnese-Vesuviano dell’Ente Idrico Campano, Raffaele Coppola, e il Presidente dell’Ente Idrico Campano, Luca Mascolo. Attraverso la realizzazione di nuovi collettori e due impianti di sollevamento, sono stati eliminati 3 scarichi di acque reflue che recapitavano nel tratto del canale San Tommaso ricadente nel Comune di Angri.

Tali interventi consentono oggi di portare a depurazione circa 2 milioni di metri cubi annui di reflui, relativi a oltre 55.000 abitanti residenti nei comuni di Angri, Corbara e Sant’Egidio del Monte Albino, impattando positivamente anche sui comuni di Pompei, Scafati e Sant’Antonio Abate. Un risultato condiviso anche con la comunità, attraverso la partecipazione all’evento di numerosi sindaci del territorio, scuole e associazioni, che hanno già constatato il significativo miglioramento delle condizioni ambientali del canale San Tommaso e delle aree circostanti.

Il canale San Tommaso d'estate rappresenta quasi il 30% dell’inquinamento che impatta sul fiume Sarno e la sua bonifica è una svolta importante. Oggi è una giornata di festa che abbiamo voluto condividere insieme alle scuole dei comuni interessati dall'intervento, al fine di diffondere la cultura della legalità e della tutela dell'ambiente. Grazie agli interventi compresi nel programma Energie per il Sarno, ad oggi, sono complessivamente 27 gli scarichi in ambiente eliminati e oltre 100.000 gli abitanti serviti da depurazione. Attraverso il completamento degli schemi fognari e depurativi in tutti i comuni ricadenti nel bacino idrografico, puntiamo ad arrivare a 421.000 abitanti serviti da depurazione entro il 2025” dichiara l’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"