Risanamento del fiume Sarno, dispersione idrica e adeguamento dell’impianto fognario. Questi gli obiettivi principali che la società Gori - in sinergia con amministrazioni, istituzioni e cittadini -intende portare a termine nei prossimi anni. Si è svolta questa mattina - presso la Sala Cappella di Villa Campolieto a Ercolano – la conferenza stampa Gori per la presentazione del Bilancio Sostenibilità 2021.

Presenti all’incontro il presidente di Gori Sabino De Blasi, l’Amministratore Delegato Vittorio Cuciniello e la Responsabile della Comunicazione Mara De Donato. Durante la conferenza stampa - dopo saluti e ringraziamenti generali - l’amministratore delegato Vittorio Cuciniello ha affrontato il problema dell’inquinamento del Sarno: “Il risanamento del fiume è una sfida strategica per il territorio. Non possiamo parlare di sostenibilità astratta quando poi abbiamo sotto gli occhi un fiume in quelle condizioni, è uno scempio”. In conferenza stampa sono stati illustrati i dati complessivi in merito agli interventi effettuati per il risanamento del fiume: 13 scarichi in ambiente eliminati da novembre 2020 e 100 da eliminare entro il 2025. Il risanamento del Sarno segnerebbe un punto di svolta per il territorio: fasce costiere pulite, aumento progressivo del turismo e maggiore circolazione economica.

Il resoconto annuale della società è una fotografia delle azioni concrete realizzate nel 2021 e degli obiettivi che l’azienda si prefigge nei prossimi anni. Tra i temi centrali della conferenza stampa anche la dispersione idrica. Le parole dell’Amministratore Delegato Cuciniello:“ Le perdite nel Mezzogiorno sono una piaga, i dati sono indecenti e indecorosi. L’acqua non è una risorsa infinita, non ci siamo mai posti il problema della siccità perché pensavamo riguardasse territori lontani come l’Africa, invece, ad oggi, riguarda anche noi”. 
In tema dispersione idrica gli interventi della società si sono rivelati – come dimostra il bilancio –  piuttosto efficaci: circa 9.123.087 metri cubi di acqua recuperati, pari a 280 litri al secondo.

Gli interventi di manutenzione hanno portato ad una prima riduzione delle perdite di rete del -3%, dato che non soddisfa ancora la società Gori, che intende abbassare le riduzioni di altri 20 punti percentuali entro il 2025.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"