Ha una bambina in braccio, ma non gli importa. Impugna un coltello e inizia ad inveire contro i genitori dopo l'ennesimo rifiuto di prestargli ancora dei soldi.

L'uomo, un 35enne napoletano con precedenti, in evidente stato di agitazione, è stato arrestato ieri pomeriggio dagli agenti di San Giovanni-Barra. Una volta raggiunto il commissariato, ha continuano a dare seguito alla sua condotta aggressiva arrivando addirittura a minacciare anche i poliziotti.

Gli agenti durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in seguito ad una segnalazione di lite in famiglia. I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato, all’esterno di un’abitazione, un uomo, con una bambina in braccio, che in evidente stato di agitazione impugnava un coltello di cui ha tentato di disfarsi, alla vista degli operatori, lanciandolo dietro un muretto.

Recuperato il coltello grazie al supporto di una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale, non senza difficoltà, hanno bloccato l’uomo accertando che, poco prima, aveva appunto chiesto dei soldi ai genitori ma, di fronte al loro rifiuto, li aveva aggrediti. Il 35enne napoletano con precedenti di polizia è stato arrestato per estorsione e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"