Un’app che ti salva la vita. Si chiama “ForElle” e si propone di difendere le donne vittime di violenza.

Premendo un semplice pulsante, la vittima, potrà inviare un segnale d’allarme e la propria posizione in tempo reale, nonché la registrazione dell’audio ambientale dal cellulare, ai numeri della sua rubrica telefonica. Una vera e propria rivoluzione, che consentirà a chi sarà pervenuto l’avviso, di intervenire o chiamare la Polizia. Questa applicazione, è stata sviluppata presso la Apple Developer Academy di San Giovanni a Teduccio ed è stata creata da sei sviluppatori (anche di Torre Annunziata), coadiuvati dai mentor di quest’accademia.

ForElle, si è avvalsa delle testimonianze di numerose donne vittime della violenza che, grazie alla loro esperienza, hanno fornito dei dettagli utili alla configurazione dell’applicazione. L’aspetto più importante dello sviluppo però, è la capacità di far partire tutte le funzioni più importanti azionando un solo tasto. Un click capace di salvare vite umane, visto che è chiaro ormai che, in situazioni di pericolo, la tempestività è tutto. Inoltre, sapere dove si trova la vittima e seguirla tramite il segnale Gps del cellulare, può aiutare chi corre in suo soccorso.