“Chi ruba in una scuola, ruba l'anima di una città”. Il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto ha commentato così il furto di 5 computer nel plesso Padiglione Scavi dell’Istituto Comprensivo Ercolano 5 “Iovino – Scotellaro”.

Ignoti la scorsa notte si sono introdotti nella scuola rubando sei computer portatili utilizzati per il funzionamento delle lavagne interattive multimediali. “Un gesto che non ammette giustificazioni – ha continuato il primo cittadino -. Dopo un anno di pandemia, la crisi economica e sociale sta manifestando i suoi effetti peggiori. Mi auguro che gli autori di questo vile atto vengano individuati al più presto”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore con delega alla Pubblica Istruzione Anna Giuliano: “Sono più che rammaricata per quanto accaduto. Purtroppo ancora una volta nel mirino finiscono i luoghi della cultura. Mi dispiace per gli alunni che vengono privati di strumenti didattici, per i docenti che quotidianamente danno il meglio di loro per diffondere cultura e formazione. Quello che manca è un senso di appartenenza al territorio e del bene comune. Sottraendo quei portatili hanno fatto un torto all’intera nostra comunità”.

(foto: repertorio)