Fabbrica tessile clandestina scoperta dalla Forestale.

Denunciata una donna di 60 anni, che gestiva l’azienda risultata poi abusiva. I carabinieri hanno scoperto l’attività in via Funari a Ottaviano.

La donna non aveva l’autorizzazione per l’attività né i formulari ed i registri di carico e scarico rifiuti. Inoltre nelle pertinenze dell’attività erano stoccati illegalmente 10 sacchi colmi di scarti tessili.

Denunciata la titolare per smaltimento illecito di rifiuti: inflitta anche una sanzione di 2mila euro. Il locale è stato sequestrato, assieme alle attrezzature e ai 10 sacchi di rifiuti, verosimilmente destinati ad uno smaltimento illegale.