Palazzo Fienga è definitivamente 'liberato'. Fila tutto 'liscio' stamattina all'alba, così come volevano la Questura, la DDA di Napoli, l'Amministrazione comunale di Torre Annunziata e le forze dell'ordine, schierate in maniera imponente a via Bertone, per contollare che le ultime 7 famiglie da sgomberare vadano via alla svelta dalla roccaforte del clan Gionta. Le ultime persone escono intorno alle 10, portando con loro mobili ed effetti personali: bastano solo 4 ore per scrivere la parole fine. Più tardi, la conferenza alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata spiegherà gli ormai noti motivi dello sgombero, avvertendo però che "oggi è un giorno importante. I Gionta sono in ginocchio, non sconfitti per sempre".

Sannino accusa il M5S

Armi e munizioni

I motivi dello sgombero

Le motivazioni della Dda

Le dichiarazioni dell'On. Luisa Bossa

Sgomberato Palazzo Fienga

L'ultimo atto

Su Palazzo Fienga il M5S attacca l'amministrazione

La rivolta di via Isonzo

La 'task-force' per l'emergenza