Sembra attraversare un periodo “NO” la formazione oplontina che anche in questa terza gara di campionato non riesce ad ottenere punti dal campo nel match casalingo contro la Seap Dalli Cardillo di Agrigento che vince al PalaPittoni con il punteggio di 3 set a 1.

La settimana di allenamenti in preparazione alla gara era già iniziata con il piede sbagliato quando mercoledì, quasi al termine della seduta, la centrale Ketty Vinaccia si è dovuta fermare per un infortunio. Nonostante l’intervento di fisioterapista e massaggiatore la forte centrale campana non è riuscita a tornare disponibile per la partita di stasera.

La GIVOVA Fiamma Torrese parte dunque con una formazione rimaneggiata e coach Salerno impiega l’universale Tanzini al centro in sostituzione di Vinaccia.
Il primo parziale è tutto marchiato GIVOVA, le atlete campane prendono il comando del gioco e conducono il set fin troppo agevolmente viste le forze impiegate in campo. Le siciliane restano comunque a stretto contatto ed impattano più volte le campane ( 7-7, 11-11, 16-16, 21-21, 23-23) senza mai riuscire però nel sorpasso e subendo il break che porta avanti la GIVOVA un set a zero con il punteggio di 25 a 23. Partenza con handicap per la Fiamma nel secondo parziale, sotto di 3 punti a 0 le campane sono costretta a rincorrere senza mai impensierire realmente le ospiti. Il divario fra le due compagini aumenta fino al 10 a 4 quando coach Salerno cerca di riordinare le idee chiamando un tempo discrezionale. Il rientro in campo non porta i frutti sperati ed il gap aumenta fino al 19 a 5 a seguire il secondo time-out per la GIVOVA e la successiva sostituzione di Facendola con Celotti. Un accenno di ripresa per la Fiamma che è comunque costretta a cedere il set con il punteggio di 25 a 13. Pari 1 e si va al terzo.

Anche in questo parziale la GIVOVA non parte nel migliore dei modi, sotto di tre punti a zero coach Salerno cerca di frenare la corsa delle avversarie chiamando tempo. Si continua con le siciliane avanti e la Fiamma a rincorrere a testa bassa e con determinazione, sul punteggio di 8 a 4 a favore della Seap Dalli Cardillo la panchina ospite cerca di fermare la risalita della GIVOVA. Dopo il rientro in campo non sembra cambiare molto ma le atlete campane trascinate da capitan Sollo riescono a minacciare da vicino le ospiti, riducendo il divario e portandosi fino al 19 a 18 e poco dopo le raggiungono sul pari 21. Tutto da dimenticare il finale di set che viene assegnato alla formazione ospite con il punteggio di 25 a 21 ma senza demerito alcuno per la atlete campane che hanno dimostrato grinta, agonismo e lealtà fino all’ultimo pallone così come deve essere nello sport.

Tengono testa alla forte formazione siciliana anche nel quarto set le atlete di Torre Annunziata, trascinate da una inesauribile capitan Sollo le oplontine riescono a superare le avversarie sul 7 a 6 allungando fino al 9 a 7 a cui segue un tempo discrezionale della formazione ospite. Riescono a tornare a galla le siciliane che raggiungono la Fiamma sul pari 14, le energie in casa Fiamma sembrano diminuire e ne approfitta la Seap Dalli Cardillo ben attrezzata e con le carte in regola per avere un ruolo da protagonista in questo campionato. Sul 17 a 19 coach Salerno cerca di arrestare la fuga delle ospiti chiamando il primo tempo tecnico a cui segue un secondo time-out sul 19 a 23. Sembra riaccendersi la scintilla nelle atlete campane che si portano sul 22 a 24, anche la panchina sembra accorgersi della minaccia e chiama un tempo discrezionale, al rientro in campo ad un solo punto dal match e facile per le siciliane chiudere il set ( 25-22) e la gara.

“Quella di stasera è stata una partita contro una delle candidate alla vittoria di questo girone – dichiara coach Salerno – abbiamo lavorato bene in palestra tutta la settimana nonostante l’infortunio a Ketty Vinaccia, le ragazze hanno dato il massimo onorando la maglia e per quello che si è visto in campo avremmo forse meritato un punto. Adesso la testa è proiettata alla prossima gara, abbiamo necessità di far punti per risalire la classifica e lavoreremo per questo, ringrazio come sempre il pubblico e gli Ultrà la sconfitta è meno amara con il loro supporto”.
Una nuova sfida aspetta le atlete della GIVOVA Fiamma Torrese, la prossima gara vedrà di nuovo la squadra di Torre Annunziata impegnata in casa contro l’Europea ’92 Isernia.