La troupe di 'Gomorra La Serie 2' sbarca in città. Dalle 20 di ieri sera centinaia di persone, fra tecnici, attori, comparse, costumisti, registi, sceneggiatori hanno iniziato a girare alcune scene nel cimitero di via dei Cipressi.

La società Cattleya, che produce la serie per SKY  tra le più famose del mondo, tiene il più stresso riserbo sulle scene girate in città ma si sa che la troupe non andrà via prima di sabato.

Cimitero e strade adiacenti blindate. Presenti Polizia di Stato e vigili urbani per garantire l’ordine pubblico e gestire il flusso di giovani e curiosi che si sono sistemati nei pressi del set scelto dal regista non appena sono iniziate le scene.

Nel camposanto, aperto per l’occasione anche da via  San Gennariello, al confine con Ercolano, era presente un’auto di scena di grossa cilindrata, una Mercedes di colore blu, forse quella di Don Pietro Savastano, mentre diverse comparse erano sistemate tra i loculi e le cappelle votive.

C’è grande curiosità intorno a Gomorra La Serie 2, che vedremo in tv non prima del 2016 e c’è grossa aspettativa ora che alcune scene sono state girate nella cittadina porticese.

Solo qualche giorno fa il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, aveva vietato alla casa produttrice di girare la fiction nella città da lui amministrata. Secondo il primo cittadino la serie sarebbe diseducativa e non aiuta ad archiviare l’onta del commissariamento per camorra. Diverso, evidentemente il discorso per il sindaco Marrone, che rispettando il probabile segreto chiesto dalla produzione sulle scene che si sarebbero svolte in città, non  ha diffuso la notizia.

È bastato però avvistare i furgoni con le attrezzature cinematografiche per  svelare il “segreto di Pulcinella”.

Si cercano indiscrezioni. La curiosità per la serie più controversa dell’etere è davvero tanta.

vai alle foto