Gragnano molto probabilmente andrà al voto alle prossime elezioni. La notizia era nell’aria dopo le dimissioni di Claudia Sicignano, assessore con delega all’edilizia pubblica e privata, al condono edilizio, al dissesto idrogeologico e ai Servizi e controllo sul territorio. Dimissioni che hanno aperto la via di fuga di altri quattro consiglieri comunali di maggioranza, ovvero Giovanni Sorrentino, Piero Cavaliere, Veronica D’Auria e Patrizio Mascolo.

Non restava altro da fare per il sindaco facente funzione Alberto Vitale, fino alla decisione attuale. Ora, a meno di clamorosi dietrofront o risvolti giudiziari, appare scontata la corsa alle elezioni per la costituzione di una nuova amministrazione, probabilmente già a maggio prossimo


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"