Gragnano. Centinaia di persone, via Roma impazzita per la presentazione ufficiale della squadra che sostiene Patrizio Mascolo nella sua candidatura a sindaco di Gragnano. Una presentazione all’americana quella scelta dall’avvocato penalista, sostenuto da sette liste: un leggio bianco, e sette slide per presentare in maniera chiara i punti del suo programma.

“Noi non abbiamo corazzate alle nostre spalle, siamo però forti grazie alla presenza dei candidati che, in queste settimane, hanno capito il nostro progetto, sposato le nostre idee e sono pronti a scendere in campo in questa campagna elettorale che può cambiare le sorti di Gragnano” ha dichiarato Mascolo.

Poi, subito, la spiegazione del programma con la definizione di “Gragnano, città abitabile”.  “Con tutte le forze dobbiamo portare la nostra battaglia al degrado urbano: con approvazione del Puc subito un dialogo costruttivo e sinergico con i proprietari delle aree interessate” le parole di Mascolo che ha lanciato anche altre idee: “Realizzare un grande salotto urbano in diversi punti della città ed in particolar modo nel centro storico, trasformando Via Vittorio Veneto nella Strada del fitness e dell’animazione. Così come, dicendo sì all’idea del Consorzio Gragnano Città della Pasta IGP: subito un polo per l’enogastronomia nella zona dell’ex scalo ferroviario”.

Immediatamente dopo anche gli altri punti: “Le periferie e gli investimenti per i giovani”. “Sulle periferie punteremo sull’indicazione di un assessorato ad hoc, potenziando anche l’ufficio dislocato comunale e rispondendo coi fatti a chi chiede nelle zone periferiche una maggiore presenza del comune. Per i nostri giovani, invece,  Istituiremo un ufficio di progettazione low cost,  agevolando iniziative di start up mediante il finanziamento di nuove micro-attività imprenditoriali” le parole del candidato sindaco.

Che ha aggiunto: “La nostra, però, sarà anche una città attenta al sociale. Daremo vita al Polo delle Associazioni indicando in alcune scuole chiuse la possibile sede per la struttura. Così come abbiamo intenzione di non dimenticare le persone speciali, istituendo per i diversamente abili una giornata e una serie di iniziative destinare a favorire sempre di più l’integrazione”. Un’attenzione dimostrata da quello che è stato uno dei momenti più emozionanti della serata: l’esibizione di Davide Cascone, giovane artista non vedente, che si è esibito in una struggente “Terra mia” di Pino Daniele.

Infine le stoccate di Mascolo: “Noi stiamo facendo la nostra strada, siamo in tutti i quartieri e in tutte le case. Non badiamo a quello che dicono o fanno gli altri, ai loro litigi. Noi siamo una coalizione seria che ha un programma preciso, fatto di punti chiari. Ai cittadini chiediamo il coraggio di cambiare e di votare per la vera alternativa”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"