Due giganti e, tra di loro, un outsider. Per descrivere il percorso che porta al voto di Gragnano non basterebbe un libro. Una campagna elettorale intensa, sotto la comune direttrice della Pasta e del turismo enogastronomico.  Tanti i veleni nell’ultimo mese, con polemiche che hanno tenu...

Questo contenuto è riservato agli utenti premium

Sei già abbonato? Effettua l'accesso



Abbonati adesso, basta 1 click!

Solo 0,70€/mese

il voto

La vigilia a Boscotrecase

al voto