Gragnano sconvolta dal dolore. Una comunità intera è in lutto per la morte di Ciro Ruocco. A soli 54 anni è deceduto all’ospedale di Nocera Inferiore.

Di professione era netturbino, ma in tanti lo conoscevano. “Fiorello”, come tutti lo chiamavano per via della sua chioma, frequentava spesso Piazza Aubry, uno dei cuori pulsanti della città della pasta. Era uno dei figuranti storici della processione del Venerdì Santo.

Operato al cuore qualche tempo fa, l’operazione è andata bene. Poi un peggioramento improvviso delle sue condizioni di salute ha causato la morte, lasciando tutti nello sgomento.

Tanto dolore in città per un personaggio molto conosciuto. Vicinanza alla famiglia è stata espressa da tantissimi che, da questa mattina, l'hanno ricordato sui social: “Ho provato molta tristezza, era una persona per bene, sempre disponibile ogni volta che lo contattavo, una persona che lascia un forte vuoto nella comunità Gragnanese – ha scritto Michele, uno dei suoi amici”.

“Voglio ricordarti nel silenzio più totale Ciro – ha continuato Nino, uno dei suoi “colleghi” della rievocazione storica della Passione di Cristo -. Ci sentiamo vuoti. Resterai sempre nei miei ricordi”.

I funerali verranno celebrati giovedì 12 maggio alle 11.30 presso la Chiesa del Carmine. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"