Clima di ‘terrore’ e maltrattamenti fisici, sarebbero state queste le spiacevoli condizioni lamentate da una classe di ragazzini dell’Istituto comprensivo Gragnano 3. A rispondere delle pesanti accuse un’insegnante del plesso, nei confronti della quale i carabinieri di Castellammare hanno eseguito un provvedimento di obbligo di dimora nel Comune di Gragnano con divieto di allontanarsi da casa nell’orario diurno. La misura è stata eseguita al termine di specifiche indagini che avrebbero dimostrato l’assurdo atteggiamento della donna in classe.

Addirittura, stando a quanto sostenuto dall’accusa, i piccoli studenti sarebbero stati vittime di botte e insulti. Episodi che chiaramente saranno oggetto di ulteriori accertamenti.