Gragnano ritrova un pezzo di storia: la Madonna col Bambino di Sandro Botticelli. L’opera vincolata con decreto risalente al 1931, confermato nel 1941 e poi nel 1968, era in origine collocata nella cappella di S. Maria delle Grazie e successivamente spostata e affidata alla famiglia Somma.

L’opera di mediazione da parte del Sindaco Nello D’Auria insieme a Michele Somma, attuale detentore del quadro, permetterà di procedere ad una prima valutazione sullo stato conservativo del quadro e successivamente restituirlo al pubblico. 

Il dipinto è stato preso in consegna dalla Soprintendenza per poi essere affidata alle cure di un Istituto del Ministero della Cultura specializzato nel settore del restauro delle opere d’arte al fine di avviare un percorso di studio e valorizzazione del dipinto.

 “Recuperiamo a Gragnano un pezzo di storia, una gemma preziosa del patrimonio artistico italiano – ha spiegato il sindaco Nello D’Auria -. Posso annunciare con grande emozione che la Madonna con Bambino di Sandro Botticelli è stata finalmente recuperata. Sono stati mesi nei quali ho ritenuto necessario coinvolgere nelle interlocuzioni con la famiglia Somma la Soprintendenza ABAP per l’area metropolitana di Napoli e i Carabinieri del TPC di Napoli. Si tratta di un’opera dall’inestimabile valore ed era indispensabile garantirne sicurezza e conservazione. Sarò felice in futuro di poter raccontare di essere stato, seppur in parte, protagonista della restituzione di questo capolavoro alla collettività. Seguirò passo dopo passo le operazioni di restauro e la futura collocazione in un museo. Ci tengo a ringraziare per il prezioso supporto il Soprintendente Mariano Nuzzo, il Cap. Massimiliano Croce e la dott.ssa Marianna Merolle. Un particolare grazie va, infine, alla famiglia Somma”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"