Cimmino apre la scuola a tutti. Dopo le indicazioni di ieri sull’opportunità di riaprire solo la scuola materna, il sindaco di Gragnano Paolo Cimmino ha “ceduto” alla volontà dei genitori, aprendo anche le prime tre classi delle elementari. Una decisione che si adegua all’ordinanza vigente in Campania e alle direttive seguite anche dai comuni limitrofi.

Infanzia e prime tre classi della primaria, quindi, verranno aperte da giovedì 21 gennaio. La decisione è giunta a fronte del numero di contagi (60 secondo l’ultimo resoconto) inferiore a quelli riscontrati nei mesi precedenti e dei problemi relativi al trasporto scolastico. Per quest’ultimo punto resta il problema delle poche adesioni (solo 60 a fronte delle circa 600 a pieno regime).

Così il sindaco Cimmino, assieme all’assessore alla pubblica istruzione Monica Sorrentino hanno firmato un’ordinanza che prevede le attività in presenza per infanzia e prime tre colassi della primaria a partire dal 21 gennaio. Da lunedì 25 gennaio, invece, ci sarà il ritorno effettivo tra i banchi di scuola anche per le altre due classi della primaria. La volontà del sindaco è, infine, quella di riaprire anche a scuole medie e superiori. Ma questa decisione spetterà al governatore della Campania Vincenzo De Luca. 

lo scenario