Cadde accidentalmente da un costone a Gragnano, i giudici condannano il colono.

Il tribunale di Torre Annunziata ha emesso la sentenza condannando in primo grado nei confronti di Luigi Mascolo, a 2 anni di reclusione e 120mila euro di ammenda. Secondo il giudice Todisco, il colono è responsabile della morte di Vincenzo Esposito, il rocciatore che perse la vita il 2 settembre 2016 cadendo da un costone di roccia nella valle dei Mulini a Gragnano.

A seguito dell'istruttoria è emerso che durante l'esecuzione dei lavori in quota la fune che reggeva il malcapitato Esposito si è sciolta determinandone per effetto la caduta al suolo dopo di aver rotolato per l'intero costone.

Una condanna che arriva dopo la richiesta di assoluzione da parte del Pm Nesso, avanzata nella penultima udienza del 16 settembre scorso. In quella circostanza il Pm inquadrò Esposito come “rocciatore di lungo corso e, quindi, esperto sul da farsi”. Ha ritenuto esente da responsabilità l'imputato sostenendone la richiesta di assoluzione.

La difesa del colono, l’avvocato Liborio Di Nola, sostanzialmente ha fatto proprie le posizioni dell'accusa per ribadirne la non colpevolezza, diversamente individuando profili di colpa in capo alla proprietà del fondo, peraltro non presente tra gli imputati. Gli avvocati degli eredi della vittima, Patrizio Mascolo e Massimo Autieri, hanno sostenuto le responsabilità di Luigi Mascolo chiedendone la condanna.

LE PARTI CIVILI.  Costituita parte civile, la FILLEA CGIL Campania, tramite il suo legale Aldo Avvisati, ha evidenziato la "leggerezza" commessa ad opera del Colono nell'aver affidato i lavori a persona sì esperta ma nell'occasione isolato ovvero senza la rete di gestione ed assistenza nella sicurezza assicuratagli normalmente dall'impresa, specializzata per cui lavorava. “Il Colono, inoltre, non si è preoccupato di richiedere all'Esposito di fornire le necessarie rassicurazioni sullo svolgimento dei lavori in sicurezza e di verificare che questi disponesse delle dotazioni, parimenti indispensabili – ha spiegato Avvisati -. Ne si è preoccupato di sorvegliare durante lo svolgimento dei lavori”.

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"