La Scuola dell’Infanzia aperta da giovedì 21 gennaio. Le prime tre classi delle elementari dal 25. Questa è la certezza, in attesa della decisione che assumerà venerdì prossimo il governatore della Campania Vincenzo De Luca.

E’ questa l’ultima indicazione giunta dall’amministrazione comunale di Gragnano, guidata dal sindaco Paolo Cimmino. La decisione è giunta dopo il consiglio comunale e l’ordinanza firmata il 17 gennaio scorso con la quale si prorogava la sospensione delle attività in presenza per tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio. Una decisione in controtendenza rispetto a quelle dei comuni limitrofi.

Ora, con un numero di contagi (60 secondo l’ultimo resoconto, ndr) inferiore a quelli riscontrati nei mesi precedenti, prende sempre più corpo la strada verso il ritorno tra i banchi di scuola. Uno dei problemi con cui il sindaco ha dovuto confrontarsi è quello del trasporto scolastico. Soltanto una sessantina le domande pervenute anziché le 600 che di solito vengono ricevute a pieno regime. Un numero esiguo che spinge il sindaco a prendere qualche giorno di tempo di riflessione, per evitare che i genitori possano creare assembramenti dinanzi alle scuole, mentre portano i loro figli a scuola.

Di qui la decisione di tenere chiusi gli istituti ancora per qualche giorno e poi riaprire a scaglioni. Si dovrebbe così partire giovedì 21 gennaio con la scuola dell’Infanzia. Lunedì 25 gennaio invece toccherà alle prime tre classi della scuola elementare.

la situazione