"I sistemi urbani sono in continua e profonda trasformazione. Lo sviluppo tecnologico ottimizzato è l’unico strumento in grado di offrire ai cittadini servizi all’avanguardia, sostenibili, indispensabili per garantire una crescita economica e sociale al passo con i tempi, più di prima”.

Lo ha detto Nello D'Auria, candidato sindaco alle prossime elezioni di Gragnano. Il suo progetto per una "smart city" sarà uno dei punti fondamentali del suo patto con la città.

“I tessuti urbanistici - spiega D’Auria -, per loro natura, sono in continua trasformazione. Supportare ed incentivare lo sviluppo tecnologico significa permettere ai cittadini di fruire di servizi all’avanguardia capaci di alimentare una crescita economica e sociale. Grazie ad un progresso tecnologico possiamo rendere moderna la nostra Gragnano. Penso alla necessità di utilizzare la tecnologia per poter combattere con gentilezza l’impatto ambientale, agevolare le relazioni, potenziare il mondo della scuola, offrire servizi turistici all’avanguardia, favorire lo sviluppo imprenditoriale e professionale”.

“L’emergenza covid che ci siamo trovati a vivere può essere lo spunto da cui partire per poter pensare con energia ed entusiasmo ad una città smart per la salute dei nostri figli. Infatti, se ci riflettiamo, la qualità della nostra salute è connessa a quella dell’aria che respiriamo e quindi al livello d’inquinamento ambientale. Ciò vuol dire che migliorare l’ambiente della città vuol dire migliorare anche il nostro modo di vivere. Di questo parleremo meglio e più dettagliatamente nel punto del programma dedicato alla mobilità sostenibile."

Il progetto si articolerà in 10 snodi principali:

✓ La dematerializzazione degli archivi dei diversi settori comunali e lo snellimento dei servizi al cittadino;
✓ L’informatizzazione dei servizi al cittadino;
✓ ll potenziamento del sistema di video sorveglianza attraverso una più capillare e moderna rete di telecamere;
✓ L’attivazione del SUE [Sportello Unico dell’Edilizia] e gestione digitale dei processi autorizzativi o edilizi;
✓ L’installazione di ledwall per una puntuale e continua informazione dei cittadini e dei turisti;
✓ Colonnine multifunzione all-in-one;
✓ L’installazione di pensiline e panchine intelligenti per ricaricare i cellulari e fornire informazioni sulla viabilità cittadina;
✓ Una toponomastica “parlante” con QR Code contenenti informazioni su vie, monumenti, punti di interesse;
✓ La creazione portale di promozione turistica ed enogastronomica con associazioni e produttori locali
✓ Creazione di poli per il co-working e lo smartworking.

"Le nuove tecnologie - ha concluso D'Auria - rappresentano lo strumento per implementare una città smart e proiettata nel futuro in linea con i dettami della semplificazione della PA, in coerenza alle azioni di finanziamento del PNRR”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"