Torre Annunziata è pronta a cambiare? Il virus peggiore è l’indifferenza”. Questo il motto del flash mob organizzato da due giovani oplontini, Alessio Raiola e Ernesto Pagano, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla pulizia dell’arenile pubblico.

Uno spazio di libera fruizione spesso abbandonato dalle istituzioni e “ maltrattato” dagli stessi cittadini. Gli organizzatori dell’evento, proprio oggi hanno evidenziato che negli ultimi giorni l'Amministrazione si è attivata per la pulizia della spiaggia.

L’intervento desta soddisfazione, perché significa che l’evento promosso sui social ha acceso i riflettori su una grave problematica.

Non moltissimi i partecipanti per lo più giovani che armati di guanti, rastrelli e buste hanno provveduto a dare una sistemata .

L’incontro ha favorito anche un costruttivo confronto sullo stato delle acque del litorale torrese e naturalmente degli interventi da intraprendere sin da subito per garantire al “Mappatella” la sua dignità.

Presente anche un operatore del comune munito di autocarro per trasporto rifiuti e altri attrezzi utili per la pulizia e alcune associazioni del territorio come Rete Difesa del Fiume Sarno di Castellammare di Stabia.

Fabio Fiorenza

vai alle foto