“Sono sconvolto, ma non mi fermo”. Ha affermato queste parole l’avvocato di Torre Annunziata Antonio Iorio, ai colleghi di Metropolis. Il legale è ancora sotto choc dopo aver scoperto che era stato progettato una agguato nei suoi confronti. In manette è finito Luigi Di Napoli, 43 anni, ras del clan Gallo-Limelli-Vangone. Con lui fermato anche il 18enne Cristian Cirillo.

Un piano, secondo gli inquirenti, fallito in almeno tre occasioni tra il 23 e il 25 marzo. Iorio ha così parlato: “Sono ancora sconvolto. Mi sono sempre impegnato per i miei clienti e continuerò a farlo anche dopo questa vicenda. Continuerò a fare il lavoro che amo senza fermarmi”.

Ora il legale è sotto scorta.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

la decisione

Il folle piano