Il Comune di Napoli, attraverso lo "Sportello Difendi la città", ha chiesto l'intervento dell'Avvocatura Generale affinché siano intraprese le conseguenti azioni legali nei confronti del giornalista Vittorio Feltri per le sue dichiarazioni antimeridionali pronunciate durante una trasmissione televisiva. Lo rende noto un comunicato.

Inoltre, informa ancora la nota, è stata inviata al Presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, la richiesta di farsi portavoce presso il Consiglio di disciplina territoriale per provvedimenti sanzionatori nei confronti di Feltri. "Abbiamo interpellato immediatamente gli uffici della nostra avvocatura perché non possiamo consentire che restino impunite affermazioni inaccettabili contro i cittadini campani e meridionali", ha dichiarato Flavia Sorrentino delegata del Sindaco e responsabile dello Sportello Difendi la Città.

"Napoli è capoluogo della Regione Campania e capitale morale del Mezzogiorno - aggiunge Sorrentino - e la sua reputazione non può essere infangata da personaggi noti attraverso le televisioni nazionali seguite da milioni di spettatori. Nei prossimi giorni, l'Osservatorio 'Difendi la Città', incontrerà in via telematica il Presidente dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna, per confrontarsi su possibili azioni congiunte contro la narrazione stereotipata e denigratoria di Napoli, che nell'emergenza Covid-19 è emersa con enorme risalto. Non ci fermeremo - ha concluso Sorrentino - fino a quando non sarà garantito il rispetto che la nostra città e il nostro popolo meritano".