“Di Covid si muore, ma solo insieme si vince”. Savio Marziani è intervenuto in diretta a Lostrillone.tv per fare il punto della situazione sull’emergenza pandemica.

Il direttore sanitario del Covid Hospital Boscotrecase ha confermato, come già nelle scorse settimane, che serve un lockdown di tre settimane per uscire a piccoli passi da questo problema. “Abbiamo assistito al valzer dei colori, ma a mio avviso se non si fa una zona rossa come si deve non si risolve nulla. A costo di risultare impopolare, ma servono maggiori controlli in tutto il territorio. Poi è fondamentale una campagna vaccinale concreta, perché è fondamentale per il ritorno alla vita normale. Al momento nel nostro ospedale siamo pieni. Inutile nasconderlo, siamo preoccupati”.

Marziani ha anche parlato della scongiurata chiusura della terapia intensiva. “Per fortuna con il passaggio degli anestesisti del Maresca siamo riusciti a ovviare a questo problema. La direzione sanitaria sta lavorando per vari concorsi, ma bisogna anche fare fronte a chi rifiuta gli incarichi”.

Sulla campagna vaccinale si è ancora una volta detto pronto. “Il nostro è un ospedale sicuro e c’è un equipe preparata. Semmai dovessimo partire, potremo garantire almeno 500 dosi al giorno per la popolazione del vesuviano”.

Infine il direttore sanitario ha rivolto un appello alle persone. “Di Covid si muore, la gente lo deve capire. Abbiamo visto morire persone che stavano bene in pochi giorni. C’è bisogno di attenzione. I nostri operatori sono stanchi, perché svolgono turni interminabili di lavoro. Dateci una mano. Solo insieme si vince”.