"In Campania occorre una rivoluzione ambientale. Le competenze ambientali, per legge costituzionale, sono per la stragrande maggioranza della Regione. Ciò che non si fa per la bonifica di Pianura, per la Resit, per le ecoballe, il Sarno, i Regi Lagni, non è responsabilità del Ministero dell'Ambiente ma della Regione".

Così il ministro per l'Ambiente Sergio Costa, a Napoli per dare sostegno al candidato grillino alla Presidenza Valeria Ciarambino. "Siamo qui -ha aggiunto il ministro - a sostenere Valeria Ciarambino perché oltre la qualità della persona c'è la qualità del pensiero. E' il momento che la Regione su questo svolti, cambi il paradigma operativo. Vi faccio un esempio: ho chiesto in Europa i fondi di Sviluppo e Coesione, ho chiesto un miliardo di cui 500 milioni per i Regi Lagni e 500 per il Sarno su questioni che sono prettamente della Regione, li ho chiesti io per poterli poi, coordinati con il ministero dell'Ambiente, sviluppare per sanificare l'uno e l'altro. Li abbiamo ottenuti e non è poco, dobbiamo servire il cittadino ma ognuno faccia il suo".