Sono passati ormai tantissimi mesi da quel Napoli - Barcellona finito 1 a 1 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, ma i tifosi azzurri non hanno perso l'entusiasmo. Dopo un risultato francamente negativo, soprattutto per quanto fatto in campo, dove il Napoli meritava di vincere, la truppa allenata da Gennaro Gattuso ha lavorato sodo per migliorare in ogni aspetto e poter mettere a segno una stagione importante. In questo contesto, la vittoria della Coppa Italia contro la Juventus, che per gli azzurri non è un rivale qualsiasi, arrivata oltre un mese fa, è stata senza dubbio un exploit importante sia per il titolo conquistato sia per il risollevamento di morale che ha dato alla piazza, piuttosto irritata dopo un inizio di stagione pessimo e la mancata qualificazione alla prossima Champions League.

Adesso che il campionato di Serie A è praticamente finito, il Napoli sta preparando le ultime partite del torneo nazionale per allenarsi in modo produttivo al ritorno degli ottavi di Champions al Camp Nou. Poter sfidare una delle grandi candidate alla vittoria del torneo più prestigioso del calcio europeo, come indicano le quote delle scommesse sul calcio online in questo momento, non è solamente un onore ma anche un grande stimolo. Poter andare a giocarsi la qualificazione alla Final Eight di Lisbona in un proscenio come il Camp Nou rappresenta una motivazione enorme per Gattuso e i suoi giocatori, un gruppo finalmente compatto e tenuto in piedi da Lorenzo Insigne, lo scugnizzo finalmente diventato leader dentro e fuori dal campo. La ripresa avuta dal Napoli dall'arrivo del tecnico calabrese a dicembre, in seguito agli scossoni vissuti con Carlo Ancelotti, è stata graduale ma ha portato a un ottimo risultato come la vittoria dell Coppa Italia, che dà automaticamente accesso alla prossima Europa League, ma non solo. Già nell'incontro di andata contro i catalani al San Paolo, finito 1-1 con goal di Dries Mertens e Antoine Griezmann, il Napoli aveva dimostrato di potersela giocare con chiunque, chiudendo gli spazi in difesa e ripartendo quando necessario. Il rammarico per il mancato trionfo nell'incontro del San Paolo è stato evidente, ma la grinta di Gattuso servirà alla squadra per poter credere nell'impresa in uno degli stadi dove è più arduo fare risultato. Il fatto di giocare a porte chiuse, tuttavia, potrebbe in parte aiutare gli azzurri, anche se non va dimenticato che il Barcellona potrà disporre del talento di un Lionel Messi estremamente affamato dopo aver perso il campionato a favore degli storici rivali del Real Madrid.

In questo contesto, starà all'allenatore calabrese mantenere alta la tensione nello spogliatoio nonostante i prossimi incontri di campionato non servano praticamente a nulla dal punto di vista del piazzamento finale in campionato. Finire il torneo nazionale il 2 agosto, due settimane dopo la liga spagnola, potrebbe invece essere un vantaggio per quanto riguarda la preparazione del match di ritorno previsto al Camp Nou per il prossimo 8 agosto. Il resto starà ai calciatori. Vincere in Catalogna, nonostante la crisi di gioco degli uomini di Quique Setién, non sarà una passeggiata.