“Un Coordinamento per i progetti di sviluppo a Torre Annunziata e Castellammare”. E’ questa la richiesta avanzata da Paolo Persico, commissario del Pd oplontino, dopo l’appello dei sindacati Cgil, Cisl e Uil al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il massimo esponente del Partito Democratico torrese vuole unione in un momento delicato per il territorio. “Si accelerino tutte le procedure e le scelte per lo sviluppo del nostro territorio è un utile contributo alla battaglia contro le diseguaglianze e per la coesione sociale. La fase che stiamo attraversando richiede uno sforzo ulteriore da parte di tutte le istituzioni per favorire una reale concertazione. Per questo chiediamo, come PD di Torre Annunziata, di far sì che si istituisca una Sede istituzionale di coordinamento tra Prefettura, Regione, Citta' Metropolitana e Comuni di Torre Annunziata e Castellammare di Stabia per accelerare i progetti di sviluppo, i tavoli per l'occupazione,le procedure per la regolarizzazione di volture e richieste di regolarizzazione delle occupazioni di alloggi erp e per affrontare l'emergenza abitativa. Sono tutti temi fondamentali per evitare il declino dei nostri territori e ripristinare un clima di legalità”.

Poi ha proseguito invitando tutti a un incontro pubblico nella sede del Pd di Torre Annunziata il prossimo venerdì alle 18,30. “I dati del rapporto Svimez sul mezzogiorno confermano una situazione drammatica. Chi sta a contatto con la realtà quotidiana lo sa bene. La prima battaglia che dovremo compiere in modo unitario, è quella contro l'autonomia regionale proposta dal Governo Meloni. Oltre a contrastare le scelte sbagliate e pericolose indicate nella finanziaria. In modo aperto vogliamo discutere di questi temi in un'assemblea rivolta a tutti i cittadini”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

L'sos