Tra Savoia e Pompei accade tutto nella ripresa, con i rossoblù che permettono al neotecnico Masecchia di esordire con un successo al debutto sulla panchina pompeiana.

La prima frazione di gioco non regala grossi sussulti, se non il caloroso spettacolo offerto dalle due tifoserie. I pompeiani provano a spingere in attacco, il Savoia bada a non prenderle, i primi 45’ di gioco, così, si chiudono a reti inviolate.

Tutt’altra storia, invece, nella ripresa, con il Pompei subito in gol grazie ad una zampata di De Simone, lesto ad approfittare di uno svarione difensivo.

L’immediato raddoppio è negato per 2 volte a Gargiulo, che, nella stessa azione, trova prima l’opposizione dell’incrocio dei pali su intervento di Sorrentino e poi Guarro a salvare la porta. Bisogna, comunque, aspettare poco per il secondo gol rossoblù: Lepre avanza sulla fascia destra e al limite dell’area fa partire un tiro cross che si insacca alle spalle del portiere.

Il doppio svantaggio non scuote gli oplontini, che tentano, senza convinzione, di farsi vedere in avanti con Samb e Scalzone. Il Pompei, invece, trova anche il tris: sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Giorgi svetta più in alto del diretto avversario e di testa deposita in rete. Ci provano anche Leone e ancora Lepre, Sorrentino ci mette una pezza. Serrano ha l’occasione di calare il poker, ma il suo rasoterra, a portiere ormai battuto, viene allontanato da Balzano sulla linea di porta. Per Serrano, però, l’appuntamento col gol è solo rinviato. In pieno recupero, infatti, arriva anche la sua firma a chiudere una partita decisamente rossoblù.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"