Il Savoia torna sulla Terra. I bianchi perdono per 3-1 a Martina e fanno decisamente più di un passo indietro rispetto alle ultime uscite. Stavolta non bastano nemmeno le parate di Gragnaniello per salvare capra e cavoli. Una difesa da film dell’orrore dà via libera agli uomini di Ciullo che conquistano tre punti cruciali.

LA PARTITA. Papagni decide di far rifiatare Sirigu e abbassa come terzo di difesa Verruschi. A centrocampo è invece il turno di Boilini che fa coppia con Pizzutelli. In attacco Partipilo gioca da falso nueve con Scarpa e D’Appolonia. Pronti, via e il Savoia va subito sotto. Al 3’ Gragnaniello fa un primo miracolo su Caruso, ma non può nulla sulla respinta da parte di Patti. La doccia gelida in apertura mette un po’ in crisi i bianchi che hanno solo un sussulto con una sassata di Partipilo bloccata da Bleve all’11’. Al 19’ sono, però, sempre i padroni di casa a sfiorare il gol con una rovesciata di De Giorgio che termina di poco a lato. Al 40’ Papagni ne ha abbastanza di un irritante Pizzutelli e inserisce Saric, che è capace di fare anche peggio del compagno. Prima dell’intervallo comunque Gragnaniello si presta d un altro ottimo intervento su Caruso.

Nella ripresa i bianchi sono subito più vivaci. Al 3’ un ottimo Cremaschi mette al centro per gli accorrenti D’Appolonia e Partipilo, ma solo l’intervento di un difensore pugliese salva tutto. Al quarto d’ora torna anche Di Piazza per D’Appolonia, ma il Martina raddoppia. Al 28’ su situazione di contropiede Arcidiacono taglia avanti a Saric, ma Gragnaniello è ancora miracoloso. Nella stessa azione Montalto si avventa sul pallone e serve lo stesso compagno che approfittando della lentezza dei difensori del Savoia mette in rete. Sembrerebbe finita, ma gli oplontini proprio ora si svegliano. Al 33’ da un corner di Partipilo, Di Piazza colpisce di testa. Sulla traiettoria si trova quasi per caso Cremaschi che batte l’incolpevole Bleve. I bianchi cominciano a crederci e solo la traversa dice di no ad un bolide di Boilini pochi istanti più tardi. Nel finale si aprono gli spazi nella disgustosa retroguardia del Savoia e sull’ennesimo errore di Riccio Montalto chiude i conti.

Adesso la squadra di Papagni deve al più presto ritrovare la tranquillità per affrontare sabato il Catanzaro al Giraud. 

Le pagelle

Le interviste post gara

Il live