A casa aveva più di 200 flaconi di Alcover, meglio conosciuta come la “droga dello stupro”.

I carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato un 43enne di Trecase. L’uomo, già noto alle forze dell’Ordine, è stato infatti sorpreso durante un’operazione a largo raggio dei militari dell’arma: aveva 221 flaconi della sostanza psicotropa, nascoste in diverse stanze della sua abitazione, all’interno di buste di plastica.

Questo tipo di “ecstasy liquida” ha effetti inibitori a livello cerebrale: era conservata in fiale di diverso volume, progressivamente individuate e sequestrate anche grazie al supporto di “Willy”, il pastore tedesco del Nucleo Cinofili addestrato al ritrovamento anche delle droghe sintetiche.