“Boscoreale è stato l’unico paese che non è stato colpito e che non è stato mai concretamente a rischio per l’incendio”. Così il sindaco Balzano risponde alle accuse di mancate rassicurazioni e comunicazioni sulla vicenda dell’incendio del Parco Nazionale del Vesuvio che, in questi giorni, ha visto coinvolto direttamente buona parte dell’hinterland vesuviano.

Ieri sera, un gruppo di cittadini si è riunito spontaneamente in piazza Pace, lamentando una scarsa presenza delle istituzioni, mentre la puzza e il fumo provenienti dal Vesuvio, pieno di roghi, non hanno dato tregua nel corso della notte, rendendo difficoltosa la visibilità e la respirazione. “Perché il sindaco tace? – chiedevano - Vogliamo sapere se ci sono rischi per la salute”. Quegli stessi cittadini avevano intenzione, stamattina, di incontrare il primo cittadino ma, arrivati in Comune, non hanno trovato il sindaco che, in quel momento, si trovava allo studio medico.

“Non è vero che non ho fatto comunicazioni. ha precisato il sindaco – Martedì ho fatto appello alla cittadinanza, tramite comunicato, di evitare, se non per assoluta necessità, di transitare per via Panoramica e strade adiacenti per non intralciare il transito degli automezzi di soccorso. Nel comunicato, vi era scritto che ‘seguiranno, all’occorrenza, eventuali altri comunicazioni’. La situazione, in ogni caso, è stata veramente critica in altri comuni, ad Ercolano e Torre del Greco. Per noi, non c’è stato mai un vero rischio”.

Sulla necessità di distribuire mascherine per proteggersi dalle inalazioni così come effettuato in altri comuni, come Ottaviano, Balzano ha minimizzato. “La cenere e i fumi si stanno dissolvendo. Poi, non è vero che è stato fatto un massiccio utilizzo delle mascherine”.

Come sempre, grande cassa di risonanza per proteste, rimostranze e anche politica sono i social network. “Ma il sindaco di Boscoreale che fine ha fatto? – ha scritto ieri Langella, il leader dell’opposizione - Perchè non informa i suoi cittadini sullo stato delle cose? Ci sono pericoli? Dobbiamo stare tranquilli? Chi deve dircelo?”. Ed i commenti dei cittadini non sono stati, di certo, teneri nei confronti di Balzano.

Sindaco che, tuttavia, rispetto a ciò, non ci sta e ribatte. “Ci sta il solito cretino sciacallo politico – spiega - che vuole marciare sulla questione. Io non devo fare campagna elettorale”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"