"Saranno le indagini a chiarire la vicenda. Un episodio che comunque non scalfisce la serenità, personale e professionale, con la quale continuo ad assolvere alle mie responsabilità". Così Michele Arvonio, 55 anni, dal giugno scorso sindaco di Tufino e dal marzo 2015 comandante della Polizia locale del comune di Avellino, commenta il tentativo di incendio, ieri sera, della sua auto parcheggiata a Tufino nei pressi dell'abitazione di un familiare.

L'incendio è stato spento da una pattuglia dei carabinieri di Nola che hanno utilizzato l'estintore in dotazione per spegnere le fiamme sviluppatesi intorno alla ruota anteriore destra dell'auto. Non si esclude la matrice dolosa. Gli investigatori valuteranno le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Solidarietà ad Arvonio è stata espressa dal sindaco di Avellino, Gianluca Festa, e dalla giunta comunale.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"