Un altro vasto incendio, probabilmente di origine dolosa (accertamenti in pieno corso), sta distruggendo decine di ettari di macchia mediterranea sulla collina dei Camaldoli. Le fiamme, visibili in diversi focolai, stanno interessando il costone montuoso rivolto verso la collina del Vomero.

Un elicottero e un canadair anti incendio della Protezione Civile e del Corpo Forestale stanno tentando di arginare le fiamme. L'incendio ha generato una densa nume di fumo grigiastra  che col vento è arrivata verso il viadotto della tangenziale. L'odore di bruciato è percepibile a chilometri di distanza. Bruciano decine di ettari di macchia mediterranea nei pressi di Agnano.

Sul rogo, l'intervento di Rosario Lopa che denuncia: "il nostro patrimonio boschivo è vittima dell'irresponsabilità di pochi e della disattenzione degli organi competenti - così il rappresentante della Consulta Nazionale Agricoltura, già delegato provinciale per il settore - . Da oltre un decennio incendiare i boschi è reato, ma finora le sentenze di condanna si contano sulle dita di una mano".