"Lo Stato sta mettendo in campo tutte le forze disponibili per contrastare questo vile attacco alla nostra terra. Per questo a tutti gli operatori in campo va il mio più sentito ringraziamento per quanto stanno facendo da oltre due giorni senza sosta. Purtroppo, ora dopo ora, emerge un quadro molto grave che farebbe pensare ad un’azione dolosa messa in atto da anonimi per colpire in maniera criminale il nostro territorio".

Lo ha scritto un'ora fa sul suo profilo facebook Agostino Casillo, Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio. Parco che brucia ancora. Senza sosta, nessuna tregua. Elicotteri in volo per spegnere i roghi alimentati dal vento. Colonne di fumo tuttora visibili dalle abitazioni di diversi comuni del Vesuviano, come Terzigno, San Giuseppe, Boscotrecase e Boscoreale. Drammatico il bilancio tracciato dallo stesso Casillo sul celebre social network: "l’impatto del fuoco -  ha proseguito - ha già interessato circa quindici ettari di vegetazione". Andati completamente distrutti.

IN CAMPO LA REGIONE. "I probabili motivi del vasto incendio sono riconducibili con ogni probabilità all’azione di piromani. Nella giornata di oggi il personale della Sma Campania ha allertato i Carabinieri di Ottaviano dopo aver avvistato cinque persone che si apprestavano ad appiccare ulteriori incendi". Anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha utilizzato fb per aggiornare i cittadini sull'evoluzione dell'attacco al Vesuvio.

"Oggi abbiamo approvato la convenzione con la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco per intensificare la collaborazione per tutte le attività di vigilanza e spegnimento degli incendi boschivi - ha poi annunciato pubblicamente De Luca -  La delibera, che impegna fondi della Regione Campania per 460mila euro, ha come obiettivo l’impiego di più mezzi e uomini sia sul fronte della prevenzione che degli interventi d’emergenza".

vai alle foto

vai al video

L'interrogazione dei senatori Ala

LA BONIFICA

IL RACCONTO

SOSPESA BUSVIA

BRUCIA VALLE INFERNO

L'incendio continua

Le immagini

Incendio nel Parco Nazionale del Vesuvio