La nostra associazione, Antinoo Arcigay Napoli stigmatizza con decisione le esternazioni social, cariche di odio omofobico, del proprietario della pizzeria Dal Presidente, nota e apprezzata pizzeria del centro storico di Napoli. Non ci fermeremo solo alla condanna, ma da subito abbiamo attivato i nostri legali per valutare ogni ipotesi, anche quella della denuncia alle autorità competenti.

Massimiliano Di Caprio, questo il nome del protagonista della preoccupante vicenda, nelle sue storie su Instagram, affermando che non ha interesse al consenso o ad avere più clienti, si è sentito in diritto di esprimere la sua presunta superiorità di “Uomo” sulle persone omosessuali; a suo parere, infatti, le persone omosessuali sarebbero protagoniste di un “cambiamento degrado” e, definendoli “pervertiti infelici”, si rivolge loro con queste affermazioni (sgrammaticate): “volete far sentire gli altri sbagliati e torturare i bambini che vi guardano in tv e per strada destabilizzandoli ma nascondetevi che siete ridicoli per non dirvi altro”.

Ad una donna che ha risposto alle sue offese, il Di Caprio non ha lesinato affermazioni lesbofobiche, sostenendo che che lui è “UOMO UOMO” mentre la sua interlocutrice, essendo una donna a cui piace “la nocchettina” è repressa ed ha un problema, affermando altresì “hai trovato l’uomo che fa per te” con l’evidente allusione ad eventuali performance sessuali in grado di correggere quanto dal Di Caprio ritenuto sbagliato (le associazioni LGBT d’altronde documentano la presenza dei cosiddetti stupri correttivi in alcuni Paesi africani e in altri molto arretrati nei diritti civili come la Siria: si tratta spesso di vere e proprie pratiche tribali).

La nostra associazione, prendendo alla lettera quanto asserito dal Di Caprio – e cioè: “non me ne fotte di consensi e di avere più clienti” – invita tutti coloro che hanno a cuore i diritti civili e il contrasto a ogni forma di esclusione e pregiudizio, a non frequentare la pizzeria “Dal Presidente”, rinunciando così a una pizza eccellente, finché lo stesso Di Caprio non si sarà pubblicamente scusato con l’intera comunità Lgbt, riconoscendo, all’interno delle sue recenti espressioni social, la presenza di gravi stereotipi che alimentano odio e disprezzo nei confronti delle persone omosessuali.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"