* Evento rinviato a domenica 8 novembre

“Io vivo di arte”. Anche il mondo degli artisti di Torre Annunziata si unisce al coro di protesta contro le restrizioni covid imposte da Regione Campania e Governo: lo farà con un flashmob in programma domenica 1 novembre alle 10.00 presso la villa comunale oplontina.

“Facciamo musica, danza e spettacolo, facciamo i ballerini, gli attori, cantanti, siamo dietro le quinte di qualsivoglia spettacolo ai fini di promuovere la cultura, la passione e la speranza. Non siamo untori – tiene a precisare Francesco Bonifacio, referente di "Black door" e tra i promotori dell’evento -. Dietro ogni nostro progetto ci sono anni di lavoro, di allenamenti e di sacrifici, anche monetari, e adesso ci vediamo incatenati come dei fuorilegge”.

Ecco allora il perché della manifestazione pacifica: lo scopo è quello di sensibilizzare le persone alla cultura e di continuare a nutrire la passione nell'arte in qualsiasi forma. “Sperando che qualcuno dall'alto si ricordi di noi, della nostra categoria – hanno spiegato gli organizzatori -. Non possiamo fermarci, non potevamo restare fermi, dopotutto Le arti sono le foreste pluviali della società. Producono l’ossigeno della libertà, e sono il primo sistema d’allarme a scattare quando la libertà è in pericolo”.

Il flashmob

l'iniziativa