Irma Testa scrive un'altra pagina di storia dello sport italiano. L'atleta di Torre Annunziata ha battuto la canadese Veyre nei quarti di finale dei pesi piuma e stacca il pass semifinali. Di fatto la boxeur della Fiamme Oro ha già in tasca una medaglia. Mai nessuna pugile azzurra era riuscita ad arrivare a un traguardo così importante.

A Tokyo ennesimo spettacolo sul ring per Irma Testa, che ha raccolto il parere favorevole dei giudici. Festa grande, malgrado l'orario notturno, a Torre Annunziata. Emozioni memorabili anche per i suoi maestri della Boxe Vesuviana Lucio e Biagio Zurlo, che l'hanno lanciata nel mondo del pugilato.

Ora un altro match fondamentale per "Butterfly", che in semifinale se la vedrà con la filippina Petecio sabato 31 luglio alle ore 6.39. La fuoriclasse oplontina vorrà a tutti i costi proseguire il suo percorso per portare a casa la medaglia di un metallo ancor più prestigioso rispetto al bronzo già acquisito.